Attaccamento e amore Famiglia Psicologia infanzia

Accettare l’autonomia dei figli

Quelli che credono nella forza trasformativa della Teoria della mente attribuiscono alle convinzioni che le persone hanno un valore straordinario nel prendere decisioni e nelle loro capacità di adattamento alle avversità della vita. Anche la concezione che l’impotenza sia appresa, si riferisce alla prerogativa umana di apprendere continuamente e alla potenzialità di modificare il proprio comportamento in qualsiasi momento della vita proprio per questa caratteristica innata al cambiamento.
Le testimonianze ci vengono dalle conseguenze di esperienze ritenute salienti. Un incontro particolare, una condotta estrema sono in grado di cambiare la vostra vita anche in tarda età.
Tutti abbiamo fatto esperienza nella vita di sentirci impotenti di fronte ad avversità, ad eventi che ci hanno costretti alla passività, all’obbedienza acritica. In quelle circostanze abbiamo sofferto uno stato transitorio di incapacità di reagire, di assoggettamento, di perdita d’iniziativa.
Le persone che hanno il potere di prevedere e organizzare in qualche modo il proprio futuro senza lasciarsi travolgere dalla paura del controllo, poichè sono abituate ad affrontare senza arretrare, non saranno vittime facili dell’ansia patologica.
Queste persone sono state una volta bambini.
I bambini con buona fiducia nelle proprie possibilità accettano il rischio di sbagliare. Essi diventeranno facilmente adulti con buone doti di equilibrio e adattabilità.
Coloro che hanno avuto genitori con qualche difficoltà nell’accettare l’autonomia dei loro figli sono in qualche misura portati a sviluppare forme di ansia patologica in quanto ricevono una educazione più restrittiva, maggior controllo personale e, quindi, meno possibilità di autonomia e più soggezione al giudizio degli altri. In qualche modo questi bambini sono stati vittime di una qualche forma di inabilità o impotenza che si chiami bassa autostima o scarsa fiducia in sè.