Dipendenze

Porno dipendenza: intervento sulla persona

La chiusura nel sesso virtuale e lo stabilirsi, col tempo, di una porno dipendenza richiedono un intervento sulla persona oltre che sul sintomo.
La dipendenza dal porno è legata ad alcuni comportamenti stereotipati che per il loro carattere di automatismo e obbligatorietà costringono le persone affette in situazioni penose anche nei confronti dei loro cari.

In questo articolo mi dedicherò a descrivere, oltre che la presa in carico del paziente, gli stati iniziali della psicoterapia e in particolare agli obiettivi da condividere e su cui basare l’intervento.
Una volta che la terapia ha inizio misuriamo assieme alcune tendenze dominanti e le risorse di cui la persona dispone per raggiungere i primi obiettivi. Non è importante subito effettuare l’astinenza dai comportamenti bersaglio, questa arriverà su iniziativa del soggetto a tempo debito.
Uso la terapia cognitivo- comportamentale che consiste nell’esplorare le convinzioni sugli stati emotivi e sull’importanza di modificare il proprio atteggiamento mentale o credenze. Una delle credenze più importanti da abbattere è: “non ce la farò mai”. Uno dei mezzi sussidiari è quello di imparare a stare su se stessi.
La persona sarà in grado di effettuare una autoregolazione dei propri mezzi intellettuali ed emotivi per fronteggiare i propri impulsi quando ce ne sarà bisogno. Sapere, cioè, di disporre di mezzi personali per ricondurre se stesso ad uno stato di autoregolazione.
Inoltre, nella fase iniziale, imparano a riconoscere e a controllare la “fase di innesco” che in passato dava luogo al craving.
In seguito, nella terapia, intervengo sulla loro presunta capacità ridotta di sentire e percepire le esigenze degli altri, la vicinanza emotiva con un’altra persona, a gestire modalità di attaccamento affettivo e sentimentale con un’altra persona, a gestire l’intimità, a riconoscere personali modalità di controllo e manipolazione sugli altri, a imparare a diminuire la propria vulnerabilità alla critica, a procrastinare l’appagamento del desiderio, ad evitare comportamenti di acting-out e numerose altre competenze che tenderanno a rinforzare la stima di se.
Come potete vedere c’è molto di più di quello che frettolosamente riferiamo come porno dipendenza.
In questo senso si tratta, quindi, di intervenire sulla persona prima ancora che sul sintomo.