Scuola

Risolvi il cattivo profitto a scuola

Risolvi il cattivo andamento scolastico

Risolvi il cattivo profitto a scuola  

E’ un annuncio importante, un impegno che posso prendere in tutta sicurezza.

Tuo figlio non ne vuole sapere di studiare, magari studia, studia per ore ma non apprende?

Quasi certamente non ha problemi di apprendimento ma ha l’incapacità o la scarsa capacità a concentrarsi.

E perché non riesce a concentrarsi?

Non riesce a comprendere ciò che legge decine di volte e, a mano a mano che va avanti, peggiora la sua situazione fino a trovarsi in una spirale invisibile, una vera e propria trappola. Più ripete più si rende conto che non ci riesce. Allora pensa di se stesso le cose peggiori e a nulla valgono le imprecazione e le calorose esortazioni dei genitori a “impegnarsi”, a fare qualcosa che per lui o lei, dovrebbe risultare semplice in quanto non ha nessun difetto o carenza intellettiva. 

A ben vedere sono proprio le sue “tentate soluzioni” a peggiorare la sua performance e l’idea di essere un incapace. A ben vedere sono anche – spesso, “soprattutto” – le esortazioni dei genitori e il loro “appoggio”. 

Cosa bisogna fare?

Bisogna farlo sbloccare prima di tutto rinunciando alle sue tentate soluzioni che l’hanno portato fino a questo punto. Poi, occorre assegnargli dei compiti in controtendenza, diciamo così, che lo portino a riscuotere dei primi successi percorrendo una strada diversa ( i cosiddetti compiti paradossali). 

La fiducia in se stesso arriverà.

In effetti bastava solo sbloccarlo, indicargli una strada diversa da percorrere per farlo uscire dalla trappola in cui si trovava.

L’intero percorso può durare anche solo dieci (10) sedute, durante le quali verranno assegnati dei compiti (non scolastici) al ragazzo o alla ragazza e ai suoi genitori e familiari.

Un incontro preliminare con la famiglia che prenderà l’impegno a fare quello che dirò di fare a ciascuno di loro e a rispettare le prescrizioni che assegnerò loro. 

La percentuale di riuscita è del 90%.

Ad majora

 

About the author

admin

Leave a Comment